Amici del Guatemala Onlus

ASSOCIAZIONE AMICI DEL GUATEMALA ONLUS
Piazza Madre Teresa di Calcutta, 1 – 53100 Siena
C.F.92027810529

«Amici del Guatemala» è un’Associazione dal 1999 legalmente riconosciuta e con sede a Siena, non ha fini di lucro, ma di solidarietà umana e cristiana con la popolazione del territorio di DOLORES, del Petén, la più povera regione del Guatemala. Da ottobre 2002 essendo stata iscritta alla lista regionale del volontariato è diventata ONLUS.

I Progetti:
– Adozioni a Distanza degli Studenti del nostro «Istituto T. per il turismo» di Dolores.
– Progetto sanitario e laboratori dentistici
– Promozione della donna.
– Centro Poliformativo popolare e abilitazioni varie per allevamenti domestici, coltivazioni.
– Pastorale della terra.
– Progetto mucche da latte: In Petèn (Guatemala) nato per la lotta alla malnutrizione, denutrizione di bimbi ed adulti, ed affidamento ai PP. Domenicani Angelo Belloni e Ottavio Sassu.

Il Progetto, in memoria degli allevatori Savina Cavazza e Corrado Belloni, ha come fine quello di incentivare il consumo di latte fresco, per l’alimentazione di bimbi e adulti denutriti e malnutriti nell’area geografica del Comune di Dolores (Petèn) e adiacenze, dove operano i PP. Domenicani PP. Ottavio Sassu e Giorgio Pittalis, Fine connesso e dipendente è lo svuluppo economico delle famiglie con il consumo, la vendita del latte, e latticini derivati e dei vitelli di razza. Non è contemplato il fine della macellazione in proprio di capi di bestiame o di vitelli.

Per il raggiungimento del fine primario ci si appoggia innanzitutto alle strutture sanitarie, scuole, cliniche, centri educativi, centri di salute, – presenti nel territorio della parrocchia di Ns. Señora de Los Dolores e ai loro operatori preparati per questo. Infatti per il buon esito del progetto è necessario un lavoro previo di sensibilizzazione, informazione, educazione per far conoscere gli innumerevoli vantaggi di un’alimentazione a base di latte bovino fresco e ai danni di un alimentazione con latte in polvere senza le necessarie condizioni igiénico sanitarie, oppure con alimenti non adatti ai bimbi, (caffé, acqua con canna da zucchero, Coca cola, ecc).

Le scuole e il Centro Poliformativo Parrocchiale S. Domenico di Dolores organizzano dei corsi formativi obbligatori sia per preparare gli allevatori sia per insegnare come utilizzare, trasfomare e commercializzare il latte e derivati; questi ultimi vengono distribuiti; questi ultimi vengono distribuiti periodicamente nel centro nutrizionale, nei centri di salute delle aldeas e soprattutto nel negozio o spaccio di cui ben presto si doterà la cooperativa. In esso si venderanno anche gli altri prodotti derivati del latte o fabbricati con esso, (burro, panna, formaggi, cioccolato, torte, budini, yogurt, mozzarella, ricotta, frappé, gelati, semifreddi…)

Il progetto coinvolge in modo diretto 16 famiglie, gruppi di singoli o famiglie costituite in cooperativa o in latra forma societaria, dove però i primi beneficiari siano le famiglie partecipanti e i loro bambini.

Per lo sviluppo di questa attività o similare a livello sempre più capillare, le vitelline nate dagli allevamenti preesistenti, verranno vendute o assegnate ad altri gruppi o famiglie per l’ampliamento del progetto di cui sopra.

Poiché l’utilizzazione del latte in condizioni ottimali ne prevede un previo trattamento (Pastorizzazione, conservazione UHT, ecc.) e lo sfruttamento di esso, la sua lavorazione, si dovrà verificare se dopo una prima fase in cui si utilizzeranno stabilimenti lattierp-caseario dei dintorni sia possibile rendersi autonomi con la creazione di uno stabilimento analogo nel comune di Dolores e con caseificio per la produzione di formaggi alternativi e derivati del latte.

Il progetto è finanziato da benefattori dei PP. Domenicani operanti a Dolores.

Il P. Ottavio Sassu, valutate le richieste e la loro serietà, provvede a versare ai gruppi di allevatori le somme necessarie per l’acquisto dei materiali e/o delle vitelline di razza fino all’esaurimento dei fondi a sua disposizione.

Il progetto complessivo prevede una spesa di € 150.000!!! Sinora per acquistare il terreno, 20 mucche con 20 vitellini ed 1 toro, realizzare il corso di formazione, costruire la stalla, le aguadas e il pozzo sono stati raccolti e spesi € 60.000 per cui……

DOBBIAMO RACCOGLIERE 90.000 € PER PORTARE A COMPIMENTO IL PROGETTO!!!!

DONAZIONI PRESSO:
B.Posta IBAN: IT71M0760102800000085277077
cc postale n°85277077 intestato a Angelo Belloni
Oppure a mani del P. Angelo Belloni, OP
Convento PP.Domenicani S. Domenico di Fiesole,
50014 -FI – tel 055 59230

 

Cronache del P. Ottavio

… Il gruppo è composto da 16 famiglie. Da diversi mesi si riuniscono tutti i martedì e i giovedì con l’accompagnamento di un ingegnere del Ministero dell’Agricoltura e Ganaderìa, il quale sta preparando i membri della cooperativa dal punto di vista tecnico e organizzativo.
Abbiamo conseguito il terreno per il progetto: in buona posizione e sufficientemente grande (27 manzanas). Il terreno è comunale e parte di esso, nel passato, era utilizzato in un progetto di “reforestacìon”, che poi non è andato avanti.
La questione della proprietà/intestazione del terreno è di somma importanza. La municipalidad non l’ha venduta alla parrocchia, perchè per legge non può venderlo. Abbiamo fatto un contratto di affitto per dieci anni, rinnovabili ad infinitum (si pagherà la cifra simbolica di 5 quetzales per manzana ogni anno), Solo per avere il diritto di affito intestato alla parrocchia abbiamo dovuto pagare la rinuncia-cessione di affitto dei precedenti affittuari (che sono membri della cooperativa). Abbiamo speso 125 mila quetzales, una voce che non è prevista nel preventivo globale del progetto. Ho parlato a lungo con i soci, spiegando loro che mantenendo la stessa cifra del preventivo (se non erro si parlava di 100 mila euro) faremo i dovuti aggiustamenti senza danneggiare la realizzazione del progetto. E’ importante che si l’ente parrocchia ad avere il diritto di affitto. Se il progetto dovesse fallire, il terreno, le costruzioni e i miglioramenti rimangono alla parrocchia. E la parrocchia potrebbe pensare ad altro gruppo o ad altri progetti…
I soci stanno lavorando per preparare il terreno: limpiar, chapear, seminare l’erba da pasto, delimitare il terreno con pali e filo spinati, preparare 4 “aguadas”. Che cosa sono las aguadas?
Sono grandi fosse scavate nel terreno per raccogliere l’acqua piovana che le mucche potranno approfittare, soprattutto durante la stagione secca. Oggi ho parlato con il presidente della cooperativa e mi ha detto che domani la pala meccanica si incaricherà del lavoro…Il presidente, a nome di tutti i soci, mi ha detto anche di salutarti tanto e di ringraziati per il grande aiuto che stai offrendo loro.
Appena possibile visiterò il terreno e ti farò avere alcune foto del luogo, del lavoro che stanno portando avanti, delle “aguadas”…
Sempre con la consulenza dell’ingegnere del MAGA (Ministero Agricultura Ganaderia Alimentaciòn) stanno visitando alcuni allevamenti del Petén per comprare in seguito le vacche. Il 16 di questo mese andranno a El Chal per incontrare quelli della Cooperativa “PETENLAC”. Il piano di lavoro prevede di continuare con la preparazione dle terreno seminare l’erba, delimitare il terreno, aguadas…) fino a dicembre. Con genniaio si inizierà la costruzione della semi-stalla..


Per ulteriori informazioni consultare il sito: www.amiciguatemala.org